AMORE FINTO

Penso. Ho un amore, un amore grande:

la persona con cui vivo.

 

Ogni incanto un senso.

 

Un giorno, apro gli occhi,

mi accorgo di quello

che non voglio vedere,

che esiste,

che c’è!

 

Silenzio, ogni silenzio vive crudo.

 

Lui, tutto quanto è legato a lui,

è finto.

Tutto costruito sul mio bisogno di amore.

 

L’arcobaleno non sceglie le sfumature.

 

Il sogno della principessa nel castello che crolla,

con lui dentro .

 

Il sonno non basta.

 

Lui, i suoi finti bisogni, quelle false necessità di cure…  

 

Dedico tempo al vento.

 

Per far fronte a tutto ciò, io mi umilio.

In banca  supplico per avere altri soldi.

 

Nemmeno la preghiera ospita abbastanza il dolore.

 

Il pacco viveri della Parrocchia per potere mangiare!

 

Cibo senza sostanza.

 

Quante persone mi hanno visto in questi miseri panni.

 

Nonostante i miei dubbi,

il castello di bugie

era costruito molto bene,

lo difendevo, poverino!

 

Amore senza distanza.

 

Sembra impossibile che solo oggi io comprenda.

Tutto il tempo passato con lui,

 l’ unico ricordo

il suo continuo bisogno di soldi.

 

Denaro sperato, denaro stracciato.

 

Gioco di carte truccate,unico vincitore lui.

 

Oggi che il gioco è terminato, cerco di capire.

 

La mente scopre il sapore del torpore.

 

Una casa e qualcuno che, rientrando, mi aspettasse.

 

Aveva anche detto: ”Tu non sarai mai capace di stare da sola”

 

Ogni istante sono ieri, ogni giorno sono domani.

 

Invece – vedi? – ti ho dimostrato che ho saputo fare quel passaggio “STARE DA SOLA. SCAPPARE DA TE”

 

Fuggire non sempre è morire…


maurizio alberto molinari

mariangela gallazzi

AMORE FINTOultima modifica: 2013-05-27T07:32:19+02:00da trudy53
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento